Teatro

STAGIONE TEATRALE 2020/2021

IN ATTESA DI DEFINIZIONE

Per informazioni:

Ufficio Cultura: Palazzo Foglia, Piazza Cornelio | Tel. 0386 300281 | 320 4314797

www.comune.ostiglia.mn.it | ufficio.cultura@comune.ostiglia.mn.it

SPETTACOLI, CONCERTI E EVENTI

Mercoledì 20 Marzo 2019 ORE 21.00

MaCigno Leggero

Spettacolo di teatro di comunità, con videoscenografia

INGRESSO LIBERO

DESCRIZIONE

MaCigno Leggero

Spettacolo di teatro di comunità, con videoscenografia.
In scena le ragazze del reparto di Pediatria dell’ospedale di Pieve di Coriano. Regia a cura di ZeroBeat.

Con MaCigno Leggero ZeroBeat porta in scena l’esito del laboratorio di teatro, tenuto dalla primavera all’autunno del 2018, per le ragazze del reparto di pediatria dell’ospedale di Pieve di Coriano, liberamente ispirato dalle letture di Lewis Carroll, L. Frank Baum, Janna Carioli.

Nel titolo c’è un contrasto. Quel contrasto che ci spinge in continuazione fra l’essere e l’apparire, fra una dimensione individuale e una proiezione collettiva. Quel contrasto che ci fa letteralmente, attraverso il teatro, indossare il vestito di un altro e al contempo ci fa capire la sensazione dello stare nei panni altrui. Ma soprattutto svela, attraverso il gioco delle maschere o del travestimento teatrale, la relazione sociale che ci accomuna nell’essere umani. Gioco, maschera, relazione e creatività sono gli ingredienti di ogni laboratorio di teatro di comunità in cui non si formano attori ma si cercano e si coltivano luoghi migliori in cui vivere.

Ingresso a offerta libera, a sostegno del progetto.

SABATO 9 MARZO 2019 ORE 16.30

Ciocapiat a chi?!?

Il DVD in anteprima

INGRESSO LIBERO

DESCRIZIONE

Ciocapiat a chi?!? Una banda per l’integrazione

Dopo 5 anni dalla nascita del gruppo, i Ciocapiat presentano il loro DVD, alternando la proiezione di alcuni estratti con performance dal vivo.

Rinfresco offerto dal Panificio Negrelli di Ostiglia

MERCOLEDÌ 23 GENNAIO 2019 ORE 20.45

LASCIAMI VOLARE

Fondazione Ema. Pesciolino Rosso

INGRESSO LIBERO

DESCRIZIONE

Papà Gianpietro racconterà la propria storia e quella di suo figlio Emanuele.

Una testimonianza di vita, per cercare di condividere l’idea che non solo possiamo sopravvivere al dolore, ma che le sofferenze e le difficoltà della vita ci possono rendere migliori, perchè quello che oggi sembra farci cadere può essere quello che domani ci aiuterà a stare in piedi.

Oltre 1.000 incontri in tutta Italia con oltre 300.000 genitori e studenti.